8 KOROGOCHO Discarica ed uccelli

Questa foto è stata scattata nel mentre eravamo al Boma Rescue Center, la scuola sulla baraccopoli di Korogocho.

Talvolta – senza che nulla lo facesse presagire – il vento s’alzava, portando al decollo brandelli di rifiuti, intorno ai quali volavano innumerevoli grandi uccelli neri.

Era una visione che lasciava stupiti, disorientati. Tutto ciò che arriva dal cielo, sotto un certo punto di vista è premonizione: le rondini ci parlano della primavera, i palloncini che volano via raccontano la corruttibilità delle cose, le nuvole anticipano ombre, piogge o temporali. E noi, dinanzi a quella danza di piume e plastica, non riuscivamo proprio a capirne il senso, il significato…

Noi la guardavamo con gli stessi occhi che hanno i bambini al circo, quando vi sono quei numeri – che si vogliono e non vogliono vedere – per i quali meraviglia e tragedia si tengono la mano.

Ricordo solo che noi clown, noi “musungu” *ci avvicinavamo – vicini, perché quel cielo un poco ci faceva paura – restando immobili per qualche secondo, ascoltando in silenzio quel suono di volo.

Per qualche secondo, perchè poi, si ritornava al gioco, alla forza della vita che trascina avanti.

 * In Kenya così è chiamato l’uomo bianco

 

Oltre a questa piccola storia di quella terra lontana, vi scriviamo anche per dirvi altre 2 cose.

Come l’anno passato, è in corso una “gara” di solidarietà che vede Cooperazione Nord-Sud (CNS) concorrere agli ING Solidarity Awards: all’associazione che otterrà più voti, verranno concessi 1.000 euro, che nella fattispecie serviranno per creare un centro informatico nella biblioteca di Korogocho. Abbiamo tempo fino al 12 novembre per votare tramite questa pagina, dando così con un clic corso anche a questo progetto.

Il giorno 23 novembre alle 18.00 presso l’oratorio di Via Trieste (angolo via Sant’Alessandro) a Caronno Pertusella (VA), con una piccola performance teatrale, verrà presentato il libro “Il Grande Ciliegio Bolle”. Si tratta di una fiaba di Speranza, nata quasi per caso ed oggi a disposizione di tutti, la cui vendita permetterà di raccogliere fondi da destinare alla comunità di Korogocho. La prima stampa è esaurita, ma è l’occasione per conoscere la Fiaba e la figura di Stefania che ne è ispiratrice ed autrice. E perché no, di poter prenotare qualche copia della ristampa. A questa presentazione ovviamente siete tutti invitati!

Annunci